Le telecamere di Leggo nel pastificio di Gragnano, ecco come nascono spaghetti e fusilli

di Emiliana Costa Spaghetti, fusilli, torciglioni, gli italiani amano la pasta. Secondo una ricerca Doxa-Aidepi, uno su tre la consuma ogni giorno e per il 48 per cento dei connazionali è il piatto preferito. In occasione dei 50 anni della legge sulla purezza - che fissa i limiti qualitativi del piatto made in Italy più famoso al mondo - le telecamere di Leggo sono entrate nel pastificio dei Campi di Gragnano, a due passi da Napoli. La culla della pastasciutta. “Gli spaghetti – spiega il pastaio Giuseppe Di Martino – sono ancora il formato più venduto. Vengono consumati anche a oriente, perché assomigliano ai noodles”. Ma perché la pasta nostrana piace così tanto? “Il saper fare dei pastai è il segreto del primato della pasta italiana”, spiega Cristiano Laurenza, segr. pastai Aidepi. E lo chef Peppe Guida consiglia ai lettori di Leggo la ricetta della pasta e fagioli gourmet.