Mara Venier: Stilista per Luisa Viola? Atto d'amore verso le donne

"Il mio debutto è stato emozionante, una cosa così nuova, così diversa dal mio lavoro di sempre… non me lo sarei mai aspettata. Davvero una bella e grande emozione sana. Tante persone, tanti giornalisti, tanti direttori di giornali, di quotidiani, settimanali, tutti di moda, Giovanni Gastel (fotografo, ndr), insomma, la creme de la creme”. A raccontarlo è Mara Venier che ha debuttato come stilista per Luisa Viola e ha presentato oggi a Milano in piazza della Scala, nel Flagship Miroglio, la sua capsule collection 'Mara Venier per Luisa Viola'. E per il futuro? “Vorrei rimanere, se non mi cacciano, ma decide Miroglio. Mi hanno detto che alcuni di questi caftani in varie parti d’Italia sono già esauriti. Costano poco e sono adatti a tutte le donne. Io mi ritengo una donna vera, nel bene e nel male, quindi mi rivolgo alle donne vere. Le donne mi hanno dato tanto, il mio successo televisivo è dovuto alle donne. Io sono sempre piaciuta soprattutto alle donne, non agli uomini, mi hanno sempre vista come un’amica, una vicina di casa. Questa collezione la dedico proprio a loro, alle donne che lavorano, che hanno una famiglia, le donne che faticano; i prezzi sono contenuti quindi anche in un momento di crisi possono essere acquistati. Lo stesso capo lo puoi portare dalla mattina alla sera, magari semplicemente abbinando un pantalone o un gioiello, quindi è un atto d’amore che io faccio al pubblico femminile. Nella mia vita mi hanno anche tolto dei programmi televisivi, capita, è il nostro lavoro, ma io ho avuto già tanto e sono molto contenta di quello che ho avuto. Una cosa non mi hanno mai tolto, ed è l’affetto del pubblico, e questo non potrà mai togliermelo nessuno”.