Caterina Balivo: «Con Vieni da me sfido Maria De Filippi, la CR7 della tv»

Ha cominciato il direttore di Raiuno Angelo Teodoli a dirle Vieni da me. Strappandola da Detto fatto di Raidue, un successo di ascolti e popolarità che si prolunga dal 2013. Poi ha fatto tutto lei, Caterina Balivo, che con la sua simpatia innata e quella carica agonistica che traspare a ogni suo gesto, ha fatto salire tutti sulla nave attraccata alla banchina della rete ammiraglia di Viale Mazzini.

Caterina Balivo pubblica lo spot di Vieni da me, scoppia la polemica sui palinsesti: «Non decido io»

Oggi pomeriggio alle 14 si salpa. Alla Balivo non hanno saputo resistere né le Vibrazioni né Claudia Gerini. La band - appena ha saputo che il titolo del programma Vieni da me è stato scelto da Caterina proprio perché si tratta della sua canzone preferita - ha confezionato un nuovo brano in onore proprio dell'illustre fan, Pensami Così, che è subito diventato jingle della trasmissione. Un'altra star che ha risposto all'appello Vieni da Me della Balivo è Claudia Gerini, la prima ospite della settimana d'esordio.

Nel programma il pubblico sarà fondamentale per le interviste (sia ai divi sia a gente comune), che come promette la padrona di casa saranno tutte diverse da quelle canoniche che si vedono in tv. Si è scelta una chiave inedita. E allora anche noi proviamo a uscire dai ranghi, tanto alla Balivo l'ironia non difetta di sicuro.
 
 


Caterina, lei sta scrivendo un romanzo che uscirà in autunno dal titolo Gli uomini sono come le lavatrici. Ma perché un uomo deve essere una lavatrice?
«Perché è utile. La lavatrice risolve, lava i panni. Pensa che strazio lavare i panni a mano. Il titolo è spiegato col fatto che Lara, la protagonista del libro, ha nella lavatrice la sua coperta di Linus. E gli uomini sono delle lavatrici. Finché durano sono utili».
Bene, se gli uomini sono lavatrici le donne sono frigoriferi?
«Ci sta. Siamo sempre piene».
Ma così siete fredde
«Il cibo dentro è abbondante, quello conta».
Lei è arrivata terza a Miss Italia. Quindi non ha vinto.
«Ma perché ora dobbiamo parlare di questo?».
Per fare conversazione. Si ricorda la prima e la seconda classificata?
«Certo. Non sono mica rinco. Ha vinto Manila Nazzaro. Seconda Elisa Pilatti».
La Nazzaro è conosciuta, la seconda no. Come fa a ricordarla?
«Diamine! Era il 1999 non il 1909! Nel 2019 saranno passati 20 anni. Farò una festa. Se vuole la invito».
Che bello!
«Che bello per la festa o per l'invito?».
Tutte e due.
«Bravo, bella risposta».
Grazie. E se ci fosse un concorso Mrs Tv, lei come si classificherebbe?
«Sicuramente terza».
Sempre terza. È una fissazione. E dopo di chi?
«Ma che ne so! Non so manco chi c'è in giuria. Ma che domanda è? (e ride)».
Sua competitor sarà come al solito Maria De Filippi.
«Sono anni che il pomeriggio me la ritrovo contro. Lei è il Cr7 della tv».
E la Balivo chi è? Un big del suo Napoli, Ancelotti?
«Macché ci ha fatto perdere con la Samp! Io sono Hamsik».
Il capitano azzurro ha cambiato ruolo, lei il programma e la rete. L'accostamento ci sta. A Bianca Guaccero ha fatto gli auguri per Detto fatto?
«Glieli rinnovo adesso. Bianca è una brava professionista».
Lei è un panzer sui social: 890 mila la seguono su Instagram, oltre 700 mila like su Facebook, più di 420 mila su Twitter. Ma quanti follower ha comprato?
«Mai nessuno! Ci mancherebbe pure che mi metto a comprare i follower! Io questi numeri non li guardo nemmeno. Posto una/due foto al giorno e il resto viene da sé».
Ha paura della vecchiaia?
«Ho paura di non essere più indipendente. Visto che ho cominciato a camminare a 8 mesi. Gambe mosce, rughe, capelli bianchi non mi mettono paura. Mi preoccupa invecchiare male, non ricordare le cose».
In vecchiaia ricorrerà al chirurgo estetico?
«Ma come faccio a saperlo adesso? Ne parliamo quando sarò vecchia. Spero non serva. È facile rispondere quando le rughe non le hai. Poi vedremo. Solo i cretini non cambiano mai idea».
Perché non risponde mai al telefono?
«Perché ho cambiato numero. E quello che hanno tutti non è quello vero».
Ah ecco
«Se vuole posso darle il numero nuovo tanto lo sto ricambiando! Ahahaha».

riproduzione riservata ®