Modella rapita a Milano, l'avvocato di Lucasz: «Si è messo nei guai per amore»

Condannato a 16 anni e 9 mesi Lucasz Herba per il rapimento della modella inglese Chloe Ayling. Lo ha deciso la Corte d'Assise di Milano. I giudici hanno riconosciuto le attenuanti generiche ma gli hanno inflitto una pena superiore rispetto a quella chiesta dal pm. Herba dovrà anche versare alla modella 60 mila euro. "Lucasz mi ha detto che si trattava di un rapimento concordato, si è inguaiato per amore", ha detto Katia Kolakowska, difensore del giovane polacco.