Fabio Troiano a Leggo: dai film con Checco Zalone al teatro col dramma di Lampedusa

Attore e produttore, Fabio Troiano a Leggo per una giornata da direttore: è a teatro al Picoclo Eliseo con un dramma giocato su due monologhi con Donatella Finocchiaro. "Lampedusa l'ha scritto un inglese, ma racconta perfettamente il dramma di un pescatore che nel suo mare ormai non raccoglie più pesci ma solo cadaveri di giovani, donne e bambini che provano a migrare. Recito in siciliano, ma quando portiamo lo spettacolo lì nei momenti più grotteschi delle piece nessuno ride. A breve comincio a girare un film sul bullismo con l'eroe social, il giovane Morrone, che fa milioni di visualizzazioni con il Saluta Andonio. I film con Zalone? Bellissimo essere sul set con lui: fa sentire tutti parte di una squadra, non l'ho visto mai fare la prima donna. Ed è l'unico che dopo Totò potrebbe mettere il suo nome, come quello di una maschera, nel titolo di un film. Ai tempi di Ris, i "colleghio" carabinieri mi facevano il saluto: bellissimo". - Intervista di Alvaro  Moretti - Video Paolo Rizzo/Ag.Toiati