Scritte contro Don Ciotti sul vescovado di Locri

Scritte contro Don Ciotti sui muri del vescovado di Locri. Il prete fondatore dell'associazione antimafia Libera è stato definito “sbirro” e la scritta è comparsa sull'edificio religioso. "Più lavoro e meno sbirri" si leggeva anche sul muro. Ieri Don Ciotti era nella città calabrese per la giornata in ricordo delle vittime delle cosche. Tanti gli attestati di solidarietà per il prete: la chiesa non si fa intimidire, la replica della diocesi di Locri. "Orgogliosamente sbirri per cambiare", le parole dell'amministrazione comunale di Locri