Portogallo, la devastazione dell'incendio ripresa dal drone

 L'evoluzione del violento incendio di Pedrogao Grande nel Centro del Portogallo rimane «preoccupante» con quattro fronti sempre attivi, ha indicato questa mattina il comandante delle operazioni Elisio Oliveira. Il bilancio delle vittime rimane immutato, 62 morti e 62 feriti. La polizia giudiziaria prosegue nelle procedure di identificazione dei cadaveri, mentre nel paese sono iniziati i tre giorni di lutto nazionale. Le bandiere sono ovunque a mezz'asta. Le fiamme toccano ora oltre alla provincia di Leira anche quelle confinanti di Coimbra e Castelo Branco. E in tutto il paese questa mattina erano registrati sei grandi incendi, combattuti da 2200 uomini, 685 mezzi terrestri e sette aerei. Spagna, Francia e Italia hanno inviato in aiuto alle autorità portoghesi sei Canadair, il cui intervento è però complicato a Pedrogao dalla fitta nuvola di fumo che sovrasta la zona.