L'AUTO SI FERMA E SCARICA L'IMMONDIZIA: GLI INCIVILI INCASTRATI DALLE TELECAMERE

Giro di vite a Fiumicino contro chi abbandona i rifiuti per strada: le 75 telecamere di videosorveglianza comunale attualmente in attività e collegate h24 con la sala operativa della polizia Locale hanno ripreso quattro auto fermarsi sul ciglio della carreggiata e scaricare sacchetti di immondizia. A loro carico sarà notificata una sanzione di 600 euro e scatteranno i controlli per verificarne la posizione Tari. 

«Grazie all’esame dei filmati stiamo identificando e punendo quei soggetti che si sbarazzano dei rifiuti in modo non conforme – dichiara il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino - Una battaglia di civiltà che, a breve, potrà contare anche su 4 foto-trappole che installeremo per contrastare questo inqualificabile fenomeno. Una guerra a chi sporca che vogliamo condurre nel rispetto dei tantissimi cittadini onesti che ci aiutano a raggiungere ottime percentuali di differenziata. Ricordo che Fiumicino appartiene a quei comuni virtuosi che hanno esteso la raccolta porta a porta al 100% dei cittadini. Un ottimo risultato raggiunto in un comune di 80mila abitanti che rappresenta il secondo comune più esteso della città metropolitana di Roma Capitale per superficie territoriale». 

«Questo importante strumento a nostra disposizione – sottolinea il comandante della polizia Locale, Giuseppe Galli - ci aiuta a svolgere attività di prevenzione e accertamento dei reati, vigilare sulla sicurezza urbana, acquisire prove in caso incidenti e intervenire tempestivamente in caso di emergenze di Protezione Civile. Ma si sta dimostrando anche un ottimo sistema per tutelare il patrimonio ambientale e il decoro del nostro territorio contro chi decide deliberatamente di sporcarlo con i sacchetti dei rifiuti».